Numerose le iniziative di ricerca Reglass che hanno goduto di finanziamenti pubblici. Tra esse due progetti recenti si sono aggiudicati le risorse europee, nell’ambito del Settimo Programma Quadro per la ricerca.

  • Scypri,Smart Cylinders for Flexographic Printing Industry“, per lo sviluppo di un cilindro cliché in fibra di carbonio innovativo e intelligente da utilizzare nel settore della stampa flessografica.
    Il programma Scypri, di cui Reglass è stata il coordinatore, si è svolto in collaborazione con alcune Sme (Small and medium enterprises), partner internazionali, e con tre istituti di ricerca (Cerict, Cnr-Imbc e Università di Bath).
    All’interno del cilindro da stampa è integrato un innovativo sistema di sensori che trasmettono, wireless e in millisecondi, il comportamento vibratorio del rullo al sistema di controllo della macchina. Ciò consente di modificare in tempi reali i parametri di guida del processo e di correggere immediatamente eventuali anomalie di funzionamento.
    Risultati: velocità di stampa più alta, risoluzione molto migliore, riduzione degli scarti e tempi di lavorazione più ridotti.
  • uLites, Ultra Lightweight Structures with Integrated Solar Cells“: riguarda lo sviluppo di strutture leggere, facilmente montabili e trasportabili, per scopi di protezione civile. In quest’ambito Reglass ha progettato cavi e nastri di ancoraggio ultraleggeri in fibra di carbonio.

 

Sismocell, l’ultima tra le innovazioni, è un particolare dispositivo in acciaio e fibra di carbonio studiato per il miglioramento sismico delle strutture prefabbricate costruite senza criteri antisismici.

Si tratta di una cella cilindrica a plasticità controllata che montata in corrispondenza del nodo trave-pilastro, limita i carchi sismici sulla struttura. Già brevettato in Italia, è stato messo a punto in collaborazione con il Ciri – Edilizia e Costruzioni dell’Università di Bologna, laboratorio presso il quale sono state effettuate le prove sperimentali.